Bisogna abituarsi a un’altra dimensione o, piuttosto, a

 

……………………………………………………………………………………………Bisogna abituarsi a un’altra dimensione o, piuttosto, a essere senza dimensione? Il tempo, per esempio, non deve contare più nulla. E la noia? Chissà se esisterà anche per me, ora? Sento i miei vicini fremere di curiosità, ma io so che nessun rapporto con loro sarà possibile se io non lo desidero. Voglio essere sola, come prima, per riflettere in pace.

Giorgio

Annunci